Icod de los Vinos

Il territorio comunale di Icod de los Vinos è situato nella parte nord ovest di Tenerife e si trova precisamente tra quello di Garachico e de La Guancha, deve il suo nome alla coltivazione della vite e alla produzione del vino ed è conosciuto per la sua bellezza naturale e il patrimonio storico-culturale.

Il centro abitato di Icod de los Vinos

Il centro abitato di Icod de los Vinos è situato a circa 230 mt sopra il livello del mare, dichiarato Bene d’Interesse Culturale, è caratterizzato da edifici caratteristici, chiese di grande valore storico e tipiche case canarie con i balconi.

  • Plaza Andrés de Lorenzo Cáceres, ovvero la piazza principale della città con un belvedere che offre una vista meravigliosa sul Drago Millenario di cui parliamo più in basso.
  • Plaza de la Pila si trova salendo la bella scalinata (nei pressi di Plaza Andrés de Lorenzo Cáceres) ed è una bella piazza delimitata da edifici del XVII al XIX di notevole rilevante importanza architettonica
  • Casa de los Cáceres è uno di questi edifici ed è una casa coloniale del XIX secolo situata nel centro storico, successivamente ristrutturato e trasformato in un museo che illustra la vita quotidiana delle famiglie benestanti dell’epoca coloniale e che attualmente ospita anche una scuola di musica.

Alcune chiese di Icod de los Vinos

Icod de los Vinos
Chiesa Parrocchiale di San Marcos
  • uno degli edifici più importanti della città è la Chiesa parrocchiale di San Marco. All’interno di questa chiesa è possibile ammirare una serie di dipinti, sculture e arredi sacri di grande valore artistico come: il San Marco in stile gotico, il Cristo Giacente messicano elaborato con pasta di mais e la scultura di Santa Rosa da Viterbo.
  • la Chiesa di Sant’Agostino si trova in Plaza Luis de Leon Huerta e un chiesa ad una sola navata con due cappelle laterali che al suo interno vanta due pale barocche.
  • la Chiesa di San Francesco, situata in Calle San Francisco, attigua alla biblioteca pubblica, ed ha un patio interno molto bello caratterizzato dalle tipiche balconate Canarie in legno e accanto alla cappella della Madonna dei Dolori, considerata una degli esempi più rappresentativi dell’architettura religiosa di Tenerife del XVIII secolo che unisce linee arabo/cristiane e rococò.
  • in Plaza del Calvario, troviamo l’Ermita del Calvario, un piccolo eremo in un’atmosfera rilassante al cui interno figura del Cristo Crocifisso accompagnato da San Giovanni e dalla Madonna.

Il Drago Milenario

Icod de los Vinos
El Drago Milenario

L’attrazione principale di Icod de los Vinos è il il Drago Millenario che si trova nel Parco del Drago Milenario, ed è un meraviglioso albero, o più precisamente una pianta di dracena millenaria, che ha circa 800 anni e dichiarata Monumento Nazionale nel 1917.
Nel parco inoltre è possibile ammirare una rappresentazione delle antiche sepolture degli aborigeni ed anche una area picnic per trascorrere una giornata in pieno relax.

Musei di Icod de los Vinos

  • sempre in Calle San Francisco proprio di fronte alla cappella troviamo la casa museo del poeta Emeterio Gutierrez Arvelo.
  • mentre in Calle Pepe Floro troviamo il Museo Guanche, un museo realizzato con interessanti riproduzioni a grandezza naturale, che illustrano ai visitatori lo stile di vita e la cultura e i riti funerari dei guanche, gli aborigeni e primi abitanti delle Canarie.
  • il Museo de Malvasia dedicato alla produzione del vino locale e offre una panoramica sulla storia della viticoltura nelle Isole Canarie, inoltre si può visitare una cantina storica e degustare i vini tradizionali accompagnati da qualche gustosa specialità locale.
  • nei pressi del Parque del Drago Milenario troviamo Casa del Plátano, un’antica casa trasformata in un museo dedicato al plátano Canario (banana), uno dei frutti tipici della gastronomia delle isole dell’arcipelago, in questo museo viene raccontata la storia di questo meraviglioso frutto e nel patio esterno, dove c’è un piccolo bananeto, spiegati i passaggi della sua coltivazione e la produzione.

La Cueva del Viento

A circa 10 minuti in auto dal centro storico di Icod de los Vinos si trova una delle principali attrazioni di carattere naturalistico di questo luogo ovvero la Cueva del Viento, delle suggestive grotte vulcaniche formatesi a seguito di un’eruzione vulcanica e che sono tra le più grandi al mondo, in queste grotte si possono ammirare stalattiti, stalagmiti e altre formazioni geologiche spettacolari.

È possibile prenotare un tour guidato per esplorare le grotte e scoprire la fauna e la flora endemica ed è un’esperienza unica e indimenticabile.

Il Mariposario del Drago

Icod de los Vinos
Mariposario del Drago

Il Mariposario del Drago è una serra dove è stato riprodotto l’ambiente e le temperature tipiche di un giardino tropicale nel quale volano libere più di 800 farfalle che provengono dalle aree tropicali di tutto il mondo, nel museo vengono mostrate le fasi che caratterizzano la nascita delle farfalle.

Playa San Marcos e le località più vicine a Icod de los Vinos

Playa de San Marcos – Jan Pešula, CC0, via Wikimedia Commons
  • Playa San Marcos è una tra le più conosciute della zona una spiaggia di sabbia nera vulcanica situata in un’insenatura con una scogliera sul lato sinistro ed è abbastanza protetta dai venti, offre la possibilità di affittare lettini e ombrelloni ed inoltre alle spalle c’è un ristorante, come anche diversi bar nei dintorni di tutta la spiaggia.
  • a 15 minuti c’è “El Caletón”, ovvero le bellissime piscine naturali di Garachico
  • a 30 minuti si può arrivare a Masca per poi raggiungere la meravigliosa Playa de Masca.
  • a 35 minuti si trova lo splendido Lago Martiánez a Puerto de la Cruz.

N.B. Playa San Marcos è raggiungibile dal centro abitato di Icod de los Vinos in circa 9 minuti d’auto, oppure prendendo l’autobus direttamente dalla stazione bus ed è possibile trovare tutte le informazioni degli orari e delle tratte consultare il sito web dell’azienda di bus di Tenerife che si chiama TITSA – www.titsa.com.

Icod de los Vinos è una territorio che vale assolutamente la pena visitare, grazie all’enorme bellezza della natura che lo circonda fatta di vegetazione endemica, piantagioni e coltivazioni, e grazia anche al patrimonio storico culturale del bellissimo centro abitato.

Articolo precedente
Articolo successivo

Scopri di più

Playa de las Teresitas

Playa de las Teresitas, situata nel villaggio di San Andrés a circa 7 chilometri...

Playa de Abama

Playa de Abama, situata nel comune di Guia de Isora a Tenerife Sud, è...

Differenze tra il Sud e il Nord di Tenerife

Tenerife, l'isola più grande delle Canarie, è un vero paradiso per gli amanti della...

Musei di Arte Sacra di Tenerife

L'isola di Tenerife è permeata da una profonda religiosità che si intreccia con la...

I parchi tematici di Tenerife Nord

Tenerife, oltre ai grandi parchi tematici del Sud, anche a Tenerife Nord c'è un'offerta...

I parchi tematici di Tenerife Sud

Tenerife Sud, baciata dal sole e con spiagge dorate che si tuffano in un...

10 cose da sapere prima di una vacanza a...

Quando si decide una destinazione per le prossime vacanze si pianifica, immaginando ogni dettaglio,...

Luoghi imperdibili di Tenerife Nord

Tenerife Nord è un territorio ricco di luoghi imperdibili, di contrasti e sfumature, dove...

Centri visitatori del Teide a Tenerife

Nel Parco Nazionale del Teide ci sono diversi centri visitatori che forniscono informazioni, sul...

Luoghi imperdibili di Tenerife Sud

Tenerife Sud, con il suo clima caldo e soleggiato tutto l'anno, è una destinazione...