Los Silos

Los Silos si trova al nord-ovest di Tenerife e più precisamente tra quelli di El Tanque e Buenavista del Norte confinando anche con Santiago del Teide e Garachico, ha un’estensione di circa 24,23 km² e deve l’origine del suo nome alla presenza un tempo di tre magazzini (per l’appunto dei silos) che servivano per immagazzinare il grano.

Questo territorio è immerso nella natura ed è caratterizzato da una biodiversità molto varia, l’attività economica principale è l’agricoltura con coltivazioni di cereali, canna da zucchero e vigne.

Cosa vedere nel comune di Los Silos

Chiesa di Nostra Signora della Luce – Achim Ebenau, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Il territorio comunale di Los Silos è perlopiù rurale ed ha mantenuto nel tempo le sue caratteristiche originarie rispetto alle zone più turistiche dell’isola di Tenerife.

Ha un patrimonio religioso composto da chiese che contengono testimonianze scultoree, pittoriche e di oreficeria ed il centro storico è stato dichiarato Bene d’Interesse Culturale grazie al suo patrimonio architettonico dei suoi edifici.

Le chiese

  • L’Antico Convento di San Sebastián de las Monjas Bernardi risalente al 1649 e chiuso nel 1836 fino al 1986 quando fu dichiarato Monumento Storico Artistico e che oggi ospita la Biblioteca comunale, gli uffici comunali e diversi spazi polivalenti.
  • La Chiesa di Nostra Signora della Luce risale al 1570 subendo diverse modifiche strutturali nei secoli, una delle integrazioni successive fu la costruzione delle cappelle laterali dedicate alla Misericordia e al Cuore di Gesù e alla creazione del Camarín de la Virgen nel XVIII secolo.
  • L’Eremo di Nostra Signora di Lourdes, la sua costruzione risale alla fine del XIX secolo utilizzando materiali provenienti da un eremo precedentemente demolito vicino al Barranco Hondo vicino al comune di Garachico.
  • L’Eremo del Calvario risale ai primi anni del XX secolo ed è un piccolo edificio caratterizzato da una facciata a capanna con un arco ogivale e terminali laterali a forma di croce.

Gli edifici nel centro storico

  • Plaza de la Luz è la piazza principale, realizzata da Mariano Estanga ed è tra l’altro il luogo che ospita feste, eventi ed attività culturali.
  • Casona de los Trujillo situata in Plaza de La Luz ed è l’attuale municipio.
  • Casa Parrocchiale posizionata sempre in Plaza de La Luz ed è la sede della “Escuela de Música Nueva Unión”, situata in Calle El Olivo, 2.
  • Casa di Los Páez situata in Calle Félix Benítez de Lugo, 3.
  • Casa dei Caraveo situata nella Placeta de la Constitución, 6.

Gli edifici poco fuori il centro storico

  • La Máquina de Azúcar un tempo questo edificio ospitava un’antica macchina dello zucchero, di cui è ancora visibile la ciminiera ed è un esempio di architettura industriale del XX secolo.
  • Caseta del Telégrafo è un piccolo edificio risalente al XIX secolo che ospitava un tempo l’ufficio telegrafico che consentiva la comunicazione tra Tenerife e l’isola de La Palma.
  • El Horno de Cal è un complesso storico composto da due fornaci, ben conservate, dichiarate Beni di Interesse Culturale essendo considerati parte del patrimonio industriale della zona.

La Ballena de Los Silos

Le acque delle Isole Canarie sono da sempre frequentate da migliaia di balene e delfini di una trentina di specie diverse, sulla costa di Los Silos e precisamente nella regione di Isla Baja è possibile ammirare lo scheletro di una balena lunga circa 15 metri appartenente a una femmina di balena boreale, rinvenuta morta nelle acque a sud dell’isola di Gran Canaria.
Questa scultura naturale è stata situata nel 2008 ed è diventata un simbolo del comune di Los Silos è rappresenta un omaggio ai grandi viaggiatori oceanici e un’icona della tutela dei mari.

Ricchezza Naturale

Charcas de Erjos – Martely|Noemi M.M., CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Il comune di Los Silos, che si estende dalla costa fino alla vetta della Cruz de Gala a 1.400 metri di altitudine, racchiude in sé una biodiversità davvero straordinaria dalle aride pianure costiere ai rigogliosi boschi di alloro del Monte del Agua, con una flora e una fauna rare, offrendo una varietà di ambienti davvero unica. Oltre la metà di questo territorio è protetto da leggi per la tutela ambientale come:

  • Parco Rurale di Teno
  • Paesaggio Protetto delle Falesie di La Culata
  • Sito di Interesse Scientifico di Interián
  • Zona di Protezione Speciale per gli Uccelli di Teno

Charcas de Erjos

I Charcas de Erjos erano in passato una zona di estrazione di terreno fertile che ha dato vita, dopo la sua dismissione, ad un ambiente naturale caratterizzato da diversi tipi di vegetazione.

Qui sono presenti alcuni stagni che lo rendono un ambiente perfetto per diversi tipi di animali tra cui anche diversi specie di uccelli che utilizzano questo luogo per alimentarsi, riposarsi e riprodursi, inoltre questo ecosistema è di grande interesse e rappresenta una delle poche zone umide di Tenerife, ed è incluso nel Parco Rurale di Teno.

Sentieri ed escursioni

Ovviamente tutte queste zone sono ricche di diversi sentieri per gli appassionati di trekking ed escursioni, ci sono percorsi di media percorrenza e percorsi che richiedono un impegno ed una preparazione maggiore, ve ne segnaliamo alcuni dei più noti:

  • PR –TF 53 Los Silos – Cuevas Negras – Erjos, di circa 5,7 km, difficoltà media.
  • PR – TF 55 Los Silos – Talavera – El Palmar, di circa 5 km, difficoltà media.
  • PR –TF 52 Erjos – Las Portelas (Monte del Agua), di circa 10,7 km, difficoltà media.
  • PR – TF 54 Los Silos – Las Moradas – Monte del Agua, di circa 11,7 km, difficoltà alta.

Prima di intraprendere le escursioni è consigliato informarsi presso l’ufficio turistico o guida esperta riguardo le stato dei percorsi e sulle condizioni meteo.

Le spiagge e le zone di mare di Los Silos

La costa Los Silos è di circa 5 km ed è molto perlopiù rocciosa infatti qui troviamo diversi “charcos” (piscine naturali) che si sono venute a creare grazie alle diverse eruzioni avvenute in passato, in particolare nella zona de La Caleta troviamo:

  • il Charco de Juaniquín
  • il Charco del Cumplido
  • il Charco del Romancito
  • il Charco de Las Damas
  • il Charco del Inglés

Le spiagge di La Caleta e di El Puertito

Playa de Agua Dulce – Martely|Noemi M.M., CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons
  • Playa de la Caleta è fatta di sabbia nera vulcanica e piccoli ciottoli, non è però una spiaggia attrezzata quindi non è possibile affittare lettini o ombrelloni. Ci sono però comode passerelle di legno che consentono di percorrerla e quindi questo la rende agevole ed accessibile per le persone disabili ed è anche abbastanza facile parcheggiare l’auto nei dintorni.
  • Playa de Agua Dulce è una spiaggia fatta di ciottoli e sabbia nera vulcanica, molto apprezzata da chi pratica il surf e bodyboard, grazie alle sue onde inoltre. Non è però una spiaggia attrezzata quindi non è possibile affittare lettini o ombrelloni.
  • Piscine comunali di El Puertito de pescadores, sono delle piscine comunali molto frequentate soprattutto dai residenti e nella stessa zona troviamo un pontile ed anche una insenatura con una piccola spiaggetta fatta di pietre.

El Puertito è una zona molto frequentata da chi pratica le immersioni subacquee infatti qui troviamo due centri diving, dove è possibile noleggiare l’attrezzatura e assumere una guida esperta.

Le piscine naturali “charcos”:

  • il Charco de Los Chochos
  • il Charco de la Araña
  • il Charco Don Gabino

Inoltre gran parte della strada di questo tratto di costa del comune di Los Silos è praticata dagli amanti del jogging o delle passeggiate poiché in tutta tranquillità si possono godere il meraviglioso panorama sull’oceano e della vegetazione circostante e fare sosta sulle e riposare nelle aree panoramiche munite anche di panchine.

Feste e celebrazioni

Il comune di Los Silos è un territorio ricco di tradizioni e questo fa sì che durante l’anno si svolgono diverse feste con grande partecipazione della popolazione di tutta l’isola di Tenerife.

Il calendario annuale è caratterizzato da tante feste che affondano le loro radici alla tradizione religiosa ma molto noto è anche il Carnevale che si svolge a febbraio durante il quale nel giorno del martedì grasso, entra in scena Cho Perico personaggio della tradizione recuperata nel 2013 (che attualmente si è moltiplicato in due o tre persone) che si aggira per la città cercando di punzecchiare bonariamente con un bastone tutti quelli che gli si avvicinano tra cui tanti bambini.

Il comune di Los Silos è ricco di tantissime attrazioni da quelle storico, culturali e religiose e il suo centro storico dichiarato Bene di Interesse Culturale e le sue meravigliose bellezze naturali grazie alla sue diverse aree protette. Con una costa davvero bella con spiagge e i bellissimi charcos dove fare un bagno e rilassarsi al sole.

Articolo precedente
Articolo successivo

Scopri di più

Playa de las Teresitas

Playa de las Teresitas, situata nel villaggio di San Andrés a circa 7 chilometri...

Playa de Abama

Playa de Abama, situata nel comune di Guia de Isora a Tenerife Sud, è...

Differenze tra il Sud e il Nord di Tenerife

Tenerife, l'isola più grande delle Canarie, è un vero paradiso per gli amanti della...

Musei di Arte Sacra di Tenerife

L'isola di Tenerife è permeata da una profonda religiosità che si intreccia con la...

I parchi tematici di Tenerife Nord

Tenerife, oltre ai grandi parchi tematici del Sud, anche a Tenerife Nord c'è un'offerta...

I parchi tematici di Tenerife Sud

Tenerife Sud, baciata dal sole e con spiagge dorate che si tuffano in un...

10 cose da sapere prima di una vacanza a...

Quando si decide una destinazione per le prossime vacanze si pianifica, immaginando ogni dettaglio,...

Luoghi imperdibili di Tenerife Nord

Tenerife Nord è un territorio ricco di luoghi imperdibili, di contrasti e sfumature, dove...

Centri visitatori del Teide a Tenerife

Nel Parco Nazionale del Teide ci sono diversi centri visitatori che forniscono informazioni, sul...

Luoghi imperdibili di Tenerife Sud

Tenerife Sud, con il suo clima caldo e soleggiato tutto l'anno, è una destinazione...